Nome volgare: Garofano Standard
Nome botanico: Dianthus Caryophyllus

Garofano

Descrizione: Pianta con steli allungati di consistenza semilegnosa, internodi raccorciati ed andamento semiprostrato. Dai nodi si dipartono foglie strette, appuntite, sessili, cerose, di colore grigiastro. I fiori, con calici gamosepali e petali numerosi aventi lembi molto viscosi, arrotondati ed a volte frastagliati.
Colore: Bianco, giallo, arancio, rosa, lilla, viola, ciclamino, diverse tonalità, screziati, bicolori.
Raccolta: Quando i boccioli sono semiaperti ed i petali emergono per 0,5-1 cm.
Criterio di scelta: lunghezza e grado di fioritura
Aspetto della
prima categoria
di scelta:
steli eretti e rigidi, muniti di foglie, con un fiore terminale; lo stelo non deve portare getti laterali; la corolla, vista dall’alto, deve apparire compatta; il calice non deve presentare fratture; la recisione dello stelo si effettua a fioritura iniziata (bocciolo a “bicchierino”), più avanzata in inverno, meno in estate
Lunghezza: 70 – 60 cm
Unità di confezionamento: Venti steli, pari di gambo, a scala (la corolla della fila inferiore deve sfiorare il calice della fila superiore); differenza max di lunghezza tra le file: 5 cm; defogliazione basale: 10-15 cm
Assemblaggio: pacco da 5 ventine (= 100 steli)
Involucro: film plastico per la ventina
Durata: lunga
Conservazione: 7 – 10 giorni
Note:
  • Non è ammessa tolleranza di lunghezza tra gli steli di una singola fila
  • Consigliata la conservazione a bassa temperatura, con impiego di soluzioni conservati a base di STS o altre sostanze inibitrici dell’etilene
  • Visto il notevole assortimento di colori il suo impiego viene consigliato per ottenere diverse sfumature di colore nelle composizioni

 

Norme di qualità e schede tecniche fornite da UCFlor – Mercato dei Fiori di Sanremo, che ringraziamo per la collaborazione.